Cosa vedere a Ischia in tre giorni

Ischia: cosa fare e cosa vedere in un weekend sull'isola verde

  • Cosa vedere a Ischia in tre giorni
  • Cosa vedere a Ischia in tre giorni

Terra di acqua e di fuoco, di mare e di lava, con una storia millenaria e una natura dolce e potente al tempo stesso: Ischia è l’isola più grande del Golfo di Napoli, chiamata anche isola verde per la sua natura rigogliosa e frequentata da secoli per le preziose acque termali, le grandi spiagge vulcaniche e la buona cucina. E vi aspetta per trascorrere una vacanza rilassante e unica.

Continuate a leggere per scoprire le cose da fare e vedere a Ischia in 3 (o più) giorni e gli itinerari migliori per le vostre vacanze sull'isola tra mare e altre attrazioni.

<collapse-button>

Tre giorni bastano per visitare Ischia?

Facilmente raggiungibile dal porto di Napoli o di Pozzuoli (e in estate anche direttamente dalla Penisola Sorrentina e da Capri), grande ma non troppo (è l’ottava per superficie tra le isole italiane), l’isola d’Ischia è la meta ideale per un weekend, ma non vi annoierete se deciderete di dedicarle qualche giorno in più.

Ischia, in ogni caso non si visita in un giorno: una gita di una sola giornata non vi permetterà di esplorare al meglio le bellezze dell’isola, ma è comunque un’esperienza da consigliare a chi ha poco tempo, ma desidera comunque godersi le terme o le spiagge ischitane.

Cosa vedere a Ischia in un giorno

Ischia Ponte: il Castello Aragonese e la Cattedrale dell’Assunta

Il Castello Aragonese è la star di Ischia, perlomeno per chi è interessato a scoprirne l’arte e la storia. Si trova a Ischia Ponte, il borgo più antico di Ischia (che può essere raggiunto anche a piedi da Ischia Porto, in circa mezz’ora di cammino) e ha una storia antichissima, che risale addirittura al V secolo avanti Cristo.

Non perdetevi, al suo interno, il cosiddetto Putridarium, il singolare "cimitero" delle monache Clarisse che vivevano nel castello nel 1500. Qui si recavano ogni giorno le suore superstiti per pregare sulle consorelle in decomposizione, meditando sulla labilità della vita terrena.

Info pratiche per la visita del Castello Aragonese

Il castello si trova su un isolotto collegato a Ischia da un istmo in pietra fatto realizzare all'epoca della dominazione aragonese. È aperto tutti i giorni, dalle 9 del mattino fino al tramonto. Il biglietto intero costa 12 euro, gratuito per i bambini con meno di 9 anni.

A poche centinaia di metri dal castello sorge la cattedrale di Santa Maria Assunta, una chiesa monumentale in stile barocco, sede della diocesi di Ischia. In generale, vale la pena dedicare un po’ di tempo al centro storico di Ischia Ponte, con i suoi caratteristici vicoli e l’architettura mediterranea.

La Coppa di Nestore

Questo piccolo vaso ha una grande importanza storica perché reca sul fianco una delle testimonianze più antiche di scrittura greca, risalente addirittura all’epoca di Omero. La Coppa può essere ammirata nel Museo Archeologico di Pithecusae, allestito all’interno di Villa Arbusto, nel comune di Lacco Ameno. Se siete appassionati di archeologia e di antiche civiltà, non potete non includere il museo tra le cose da vedere in un weekend a Ischia.

Come visitare la Coppa di Nestore
  • Orari di apertura:

Da ottobre a maggio: dalle 9 alle 13.30 e dalle 15 alle 18.30.
Da giugno a settembre: dalle 9 alle 13.30 e dalle 16 alle 19.30.
Chiuso il lunedì

  • Biglietto: 5 euro.

Le spiagge di Ischia

Se amate le spiagge, tra tutte le isole del Golfo di Napoli Ischia è proprio quella che fa per voi. È l’unica, infatti, ad avere delle belle e comode spiagge abbastanza grandi, attrezzate e libere, perfette per godersi lunghe ore di relax tra bagni di sole e di mare. Lungo il periplo dell'isola ce ne sono tante, qui ci limitiamo a consigliarvi le nostre preferite!

Tra le spiagge più belle e frequentate di Ischia ci sono la baia di San Montano, tra il comune di Lacco Ameno e quello di Forio, e la baia di Citara, sempre a Forio d’Ischia. Sabbia fine e dorata, acque calme e cristalline, tanti servizi e divertimenti: queste spiagge sono semplicemente imperdibili per chi trascorre una vacanza sull’isola di Ischia, anche perché ospitano due tra i più grandi giardini termali dell’isola (rispettivamente il parco termale Negombo e i Giardini Poseidon).

Sempre a Forio, non perdetevi la spiaggia della Chiaia, soprattutto se visitate Ischia con i vostri bambini. Sabbia fine, fondale basso, acque riparate da una scogliera e la vicinanza al centro abitato rendono questa spiaggia ideale per le famiglie.

Infine, se vi interessano i primati, sappiate che la più lunga spiaggia dell’isola è la celebre spiaggia dei Maronti, tra i borghi di Serrara Fontana e Barano: circa 3 km di arenile che negli anni, a dire il vero, hanno sofferto un po’ a causa dell’erosione. Ai Maronti troverete stabilimenti balneari alternati a tratti di spiaggia libera, sabbia chiara e tutti i servizi che potreste desiderare per la vostra giornata di mare (ristoranti, bar etc). In questa zona si trovano diverse sorgenti termali libere (le Fumarole, la sorgente di Olmitello, la baia di Cavascura), che vi permetteranno di fare gratuitamente il bagno nell’acqua calda, o di crogiolarvi sulla sabbia bollente.

Le spiagge di Ischia

Le terme di Ischia

Non potete dire di essere stati a Ischia senza un’esperienza alle terme. Che di tratti di una delle sorgenti naturali gratuite che stillano in diverse spiagge dell’isola oppure uno dei prestigiosi parchi termali ischitani, con piscine, centri benessere e spiagge private (oltre a quelli già citati, vi segnaliamo il parco Castiglione a Casamicciola Terme), l’importante è concedersi qualche ora di relax assoluto, approfittando dei benefici delle acque termali apprezzati già dai Greci e dai Romani.

La Sorgente delle Nitrodi a Ischia

Nota per essere la più antica sorgente termale di Ischia, la fonte delle Nitrodi deve il suo nome alle ninfe che proteggevano il bosco e le preziose acque minerali che sgorgano dalle rocce (nell’area sorgeva anche un santuario dedicato al dio Apollo e alle stesse Nitrodi). La fonte si trova nella frazione di Buonopane, nel comune di Barano d'Ischia. L’acqua, che secondo la tradizione vanta molte proprietà curative e benefiche, sgorga dalla roccia a una temperatura di 27 gradi. Nell’area è stato realizzato anche uno stabilimento con docce, fontane e un solarium, ma è comunque possibile approfittare gratuitamente dell’acqua delle Nitrodi per una doccia veloce o una bevuta direttamente dalla roccia.

Più in dettaglio: le terme di Ischia

Il Monte Epomeo

Con i suoi quasi 800 metri di altezza sul livello del mare, l’Epomeo è l’unica vera e propria altura di Ischia. È una tappa imperdibile per gli amanti di passeggiate e trekking. Il percorso più semplice per arrivare in cima parte da Fontana, con un dislivello di circa 400 metri e una distanza complessiva di 3 chilometri. In cima al monte è ancora possibile ammirare il suggestivo eremo di San Nicola, costruito nel XV secolo direttamente nella pietra.

I Giardini La Mortella

Questo singolare giardino botanico risale agli anni ‘50 del Novecento e ospita migliaia di essenze della flora mediterranea e piante subtropicali. I Giardini La Mortella si trovano nel comune di Forio, vicino alla spiaggia di San Francesco e furono realizzati per volontà di Susanna Gyl, la moglie del compositore inglese William Walton. Non possono mancare tra le cose da vedere a Ischia: sono aperti da giugno a ottobre nei giorni pari e nel weekend (verificate sempre giorni e orari di apertura), l’ingresso è a pagamento.

La Chiesa del Soccorso

La chiesa di Santa Maria del Soccorso è famosa per il panorama mozzafiato sul Mediterraneo e per un Crocifisso ligneo del ‘400 a cui gli isolani sono molto devoti. Secondo la tradizione locale, infatti, la scultura fu lasciata sull’isola da un gruppo di marinai scampati a una tremenda tempesta, affinché proteggesse per sempre le barche e i naviganti di passaggio. Tra le viste sul mare e i particolari ex voto lasciati nella chiesa dai lupi di mare più devoti, la visita è molto suggestiva!

Il Torrione di Forio

Un’altra delle cose da vedere a Ischia è la massiccia torre posta a guardia dell’abitato di Forio, costruita nella seconda metà del 1400, quando l’isola doveva guardarsi di continuo dalle incursioni dei Saraceni e dei Turchi. Attualmente il Torrione ospita un piccolo museo civico aperto tutti i giorni tranne il lunedì (il biglietto d’ingresso costa 2 euro).

I dintorni: una gita a Procida

Se state pensando di non limitarvi a solo tre giorni a Ischia, ma avete a vostra disposizione un po' di tempo extra, non potete perdervi una gita di un giorno nella piccola e deliziosa isola di Procida. Anche in un solo giorno riuscirete a vivere l’atmosfera autentica e senza tempo di questa pittoresca isola, che può essere facilmente raggiunta da Ischia con un aliscafo o un traghetto di linea. Se preferite, potete unirvi a uno dei tour organizzati che partono da Ischia ogni giorno in alta stagione.

Come visitare Procida da Ischia

<collapse-button>

Itinerario per un week-end a Ischia

Ed ecco infine, pronta da copiare, la nostra idea di itinerario di tre giorni a Ischia dedicati al relax:

Primo giorno

Una volta arrivati in hotel un buon modo per avere un quadro generale di Ischia è cominciare subito con un tour intorno all'isola per farvi un'idea di come è fatta e dei suoi panorami.

Come?

  • Noleggiando un motorino: è la soluzione più comoda se siete in due e avete già esperienza di guida sulle due ruote.
  • Facendo un giro dell’isola in micro-taxi: a Ischia ci sono i tipici taxi ricavati dai tricicli usati dai contadini (le Ape Car, per intenderci). Possono portare fino a 4 persone sedute sui divanetti dietro, all’aria aperta. Il giro intorno all’isola dura 3 ore e costa circa 80 euro.

In entrambi i casi potete chiedere alla reception dell’hotel di prenotare il giro con il taxi o di farvi portare il motorino direttamente in hotel.

Come muoversi a Ischia

Dopo, se si è fatta ora dell’aperitivo, vi suggeriamo di fare una passeggiata per l’animata Ischia Porto: sulla riva destra troverete diversi locali dove fare aperitivo, tra questi vi consigliamo il bar Porto 51.

Per cena potete optare per rimanere sulla riva destra del porto salendo sulla Terrazza di Mimì oppure sedervi ai tavolini sul mare di Dai Tu, dalle parti di Punta Molino. In alternativa, con una piacevole passeggiata (o col motorino o in autobus) potete arrivare a Ischia Ponte dove potrete visitare il borgo storico, il Castello Aragonese e cenare in una delle trattorie del posto come Da Cocò o Da Ciccio.

Per una passeggiata dopo cena vi suggeriamo di tornare a Ischia Porto: lungo via Roma i negozi sono aperti fino a tarda sera e ci sono tanti bar con piano-bar e intrattenimento musicale.

Qui si trova anche una delle poche discoteche di Ischia “il New Valentino”. Per bere un buon cocktail potete tornare sulla riva destra, è qui che tutti i ragazzi dell’isola si danno appuntamento...

Dove mangiare a Ischia

Secondo giorno

Il secondo giorno è tempo di dedicarsi ai piaceri termali, quelli per cui Ischia è famosa! Dopo una bella colazione puntate diritto su uno dei due parchi termali più belli di Ischia: il Poseidon o il Negombo. In entrambi i parchi troverete piscine termali a tutte le temperature, una spiaggia di sabbia e acqua cristallina. Il top per passare una giornata di puro relax.

Quale scegliere tra il Poseidon e il Negombo?

Sono entrambi due parchi molto belli, noi preferiamo il Negombo per l’atmosfera, la ricca vegetazione, le tante terrazze riservate e l’ottima qualità dei bar e dei ristoranti. Tenete presente che però si sviluppa tutto in verticale, quindi se avete problemi con le scale meglio il Poseidon. Al Poseidon è vietato l’accesso ai bambini nella zona termale, mentre al Negombo possono seguire i genitori pur senza fare il bagno nelle piscine (le acque termali di questi parchi sono sconsigliate fino a 12 anni).

Dopo la giornata al parco potete fare una passeggiata serale per uno dei borghi di Ischia. Magari a Forio, tra i suoi vicoli caratteristici con le botteghe di arte.
Cercate di arrivare qui in tempo per il tramonto e dirigetevi sulla terrazza della chiesa di Santa Maria del Soccorso: se siete fortunati potrete scorgere il mitico “raggio verde”, un lampo che compare all’orizzonte nel momento in cui il sole si tuffa nel mare. Ricordatevi di esprimere un desiderio!

Per cena potete provare uno degli ottimi agriturismi dell’Isola, per assaggiare la cucina contadina verace. A Forio vi consigliamo la Cantina di Zio Jack (chiamate per chiedere il loro servizio navetta, la strada per arrivarci è difficoltosa) o avventuratevi verso l’interno per assaggiare il coniglio all’ischitana de Il Focolare.

Terzo giorno

Il programma del terzo giorno dipende molto da quanto tempo avete a disposizione prima di prendere l’aliscafo del ritorno. Se ripartite nel pomeriggio, lasciate le valigie in hotel e approfittate della mattina per visitare i Giardini della Mortella. Dopo dirigetevi verso il caratteristico Borgo di Sant’Angelo. Da qui, se avete tempo, potete prendere un taxi del mare per la Baia di Sorgeto o arrivare a piedi alla Fumarole, due dei luoghi di Ischia dove concedersi un po’ di terme libere.

Le terme libere di Ischia

Il weekend di relax è ormai concluso, non vi resta che imbarcarvi sull’aliscafo del ritorno e dire arrivederci sull'isola verde!

FAQ - Domande frequenti

Vale la pena passare più di un giorno a Ischia?

Assolutamente sì, l'isola di Ischia è piuttosto grande (è composta da sei comuni) quindi non è possibile visitarla tutta in una giornata. Inoltre già se si vuole passare un giorno di completo relax alle terme, una giornata non è sufficiente considerato il viaggio di andata e ritorno. Il minimo che consigliamo è passare almeno tre giorni.

Ischia è un'isola costosa?

I prezzi medi sull'isola di Ischia sono decisamente più economici rispetto a quelli che si trovano a Capri o in Costiera Amalfitana. A differenza di queste due località inoltre ci sono molte spiagge libere, anche con acqua termali, che permettono di passare qualche giorno di vacanza senza spendere troppo.

Qual è il mese migliore per visitare Ischia?

I mesi migliori per visitare Ischia sono maggio, giugno e settembre. In questi mesi il clima permette di godersi il mare, i parchi termali e le passeggiate nella natura. A luglio e agosto invece il clima diventa molto più caldo e l'isola si affolla di turisti.
Quando andare a Ischia

Inspiration

Cosa vedere in un giorno a Ischia - 3 Itinerari

3 itinerari per passare un giorno a Ischia e cominciare a scoprire l'isola

Ischia o Capri? Quale isola scegliere?

Quale isola scegliere? Ecco qualche informazione pratica per un confronto tra Ischia e Capri

Ischia o Procida? Quale scegliere?

Guida alla scelta tra le isole di Ischia e Procida

10 cose da fare a Ischia

Cosa fare a Ischia? 10 consigli per una vacanza super!

Ischia o Sorrento? Dove andare?

Guida alla scelta tra Ischia e Sorrento

Ischia o Costiera Amalfitana? Come scegliere?

Un articolo per aiutarvi a scegliere tra un viaggio ad Ischia o in Costiera Amalfitana.