Le terme di Ischia

Tutto quello che dovete sapere sulle migliori terme di Ischia

  • Le terme di Ischia
  • Le terme di Ischia
  • Le terme di Ischia
  • Le terme di Ischia

Ischia, l’isola più grande del Golfo di Napoli e l’ottava maggiore d’Italia, ha un’origine vulcanica condivisa con il vicino complesso dei Campi Flegrei. A questa natura vulcanica si devono il profilo inconfondibile del monte Epomeo, le fumarole che risalgono dal fondale marino, alcune suggestive spiagge dalla sabbia scura e soprattutto le acque termali per cui l’isola d’Ischia è conosciuta da migliaia di anni. Le acque termali di Ischia sono ritenute benefiche per una serie di condizioni, tra cui artrite, disturbi della pelle e problemi respiratori. Inoltre, le acque calde possono aiutare a rilassare i muscoli e ad alleviare i mal di testa da tensione. Con le sue origini vulcaniche, Ischia ospita inoltre una serie di bagni di fango tuili per disintossicare il corpo e per trattamenti estetici.

Fra lussuosi resort termali, sorgenti calde aperte a tutti e parchi con piscine, spiagge e grotte di vapore, una vacanza a Ischia offre agli appassionati di terme e wellness una infinità di alternative. In tutta l'isola ci sono più di 30 stabilimenti termali!

La storia delle terme di Ischia

Le terme di Ischia, infatti, sono note e frequentate fin dall’epoca degli antichi Greci, che già apprezzavano le proprietà benefiche delle acque termali ischitane. Già nell’VIII secolo avanti Cristo, gli Eubei che proprio a Ischia avevano fondato Pithecusa, la più antica colonia greca in Italia, avevano imparato a conoscere le virtù terapeutiche delle sorgenti termali, che venivano utilizzate addirittura per guarire dalle ferite di guerra.

Successivamente, i Romani esaltarono le acque ischitane fondando delle thermae pubbliche che sfruttavano la Sorgente di Nitrodi a Barano d'Ischia e altre fonti presenti sull’isola.

Dopo un temporaneo abbandono in epoca medievale, fu nel Rinascimento che ripresero vigore l’interesse per il benessere e la passione per le acque termali, tanto che il medico calabrese Giulio Iasolino portò a termine il primo censimento delle sorgenti dell'isola.

Per decenni, però, i trattamenti termali rimasero appannaggio solo degli aristocratici e dei ricchi borghesi. Fu solo agli inizi del '600 che grazie ad alcuni filantropi della nobiltà napoletana fu edificato nel comune di Casamicciola il "Pio Monte della Misericordia", cioè il più grande stabilimento termale dell’epoca, che garantisse anche alle persone più povere della Campania e non solo l’accesso gratuito alle cure termali.

La svolta turistica vera e propria è cominciata però negli anni Sessanta del Novecento, quando l’isola di Ischia si è riempita di Spa, hotel con centro benessere e vasche termali, stabilimenti per inalazioni, trattamenti estetici e fanghi. E naturalmente dei celebri parchi termali che tuttora attirano a Ischia turisti da ogni parte del mondo.

Da secoli, la fama internazionale di Ischia come centro termale di prim’ordine non ha conosciuto crisi, e l’isola ha ospitato nel tempo personaggi celebri della cultura, della politica e dello spettacolo, da Garibaldi a Cavour, da Arturo Toscanini ad Angela Merkel.

Costume obbligatorio!

Contrariamente a quanto accade in altri paesi europei, negli stabilimenti termali di Ischia (e più in generale nelle terme italiane) è richiesto l’uso del costume da bagno e non sono disponibili zone nudiste. In alcune strutture, inoltre, è obbligatorio l’uso della cuffia. Nella maggior parte di hotel e parchi termali è possibile noleggiare o acquistare costumi, cuffie, accappatoi e ciabatte.

<collapse-button>

Gli hotel con terme a Ischia

Il modo più semplice per accedere alle terme di Ischia consiste nel soggiornare in uno dei numerosi hotel con spa dell’isola, che offrono ai loro ospiti piscine termali spesso affiancate da veri e propri centri benessere attrezzati con percorso Kneipp, cure inalatorie, sala massaggi, fanghi, sauna e bagno turco. Lacco Ameno e Casamicciola Terme sono tra le località ischitane in cui c’è la maggiore disponibilità di hotel con terme e spa, ma anche a Forio d'Ischia e in altre zone dell’isola è possibile trascorrere delle vacanze in totale relax, coccolati e viziati nei centri termali degli alberghi.

Leggi anche: dove scegliere l’Hotel a Ischia

<collapse-button>

I parchi termali di Ischia

Chi non si accontenta della “semplice” piscina termale del proprio hotel dovrebbe senz’altro pianificare di trascorrere una giornata all’interno di uno dei parchi termali di Ischia. Che siate o meno fanatici delle terme, restano una delle attrazioni principali di Ischia e rappresentano per molti, assieme alle vicine Capri e Procida, il motivo principale per organizzare una vacanza sull’isola.

Più nel dettaglio, un parco termale è un grande centro con varie piscine coperte e scoperte a diverse temperature, saune, angoli relax, percorso Kneipp, idromassaggi, sale per massaggi e altri trattamenti wellness come fanghi termali e inalazioni. I parchi termali di Ischia offrono spesso anche una spiaggia privata, in cui è possibile prendere il sole, rilassarsi tra lettini e ombrelloni e naturalmente fare il bagno al mare. Per darvi un'idea delle dimensioni: i parchi termali come il Poseidon o il Negombo hanno più di 20 piscine con temperature che vanno da pochissimi gradi a 40 gradi. Al'ingresso vi daranno una mappa, per orientarvi: è come essere in un parco giochi, ma tutto dedicato al benessere!

Biglietti e abbonamenti

Il biglietto d’ingresso giornaliero in una di queste strutture consente di trascorrere un'intera giornata di relax tra piscine, saune e spiaggia, mentre massaggi e trattamenti estetici sono di solito a pagamento. È possibile anche fare abbonamenti per più giorni o pagare l'ingresso ridotto solo per mezza giornata. I bambini pagano un biglietto ridotto e sono ammessi nelle piscine e nelle spiagge, ma di solito non possono accedere alla zona termale vera e propria (saune, bagni di vapore etc): verificate sempre prima della vostra visita.

I parchi termali di Ischia sono aperti da metà aprile a metà ottobre. Non c’è bisogno di prenotare, ma nei weekend estivi potreste trovare molta folla.
Quando visitare Ischia

Ecco una panoramica dei quattro più importanti parchi termali dell’isola d’Ischia:

1. Negombo

Il parco Negombo si trova nella baia di San Montano, sul territorio di Lacco Ameno. Offre una spiaggia privata e acque termali a diversa temperatura, cascate e grotte vulcaniche in cui rilassarsi a contatto con la natura. Al Negombo è possibile inoltre usufruire di doccioni termali massaggianti, bagno turco, idromassaggio con acqua di mare e un percorso Kneipp con acqua termale a 18 e 38 gradi, un vero toccasana per la circolazione delle gambe. E, per una pausa golosa, il parco dispone di ben sei locali tra bar e ristoranti.

Altre infomazioni: Il parco termale Negombo

2. Giardini Poseidon

I Giardini Poseidon si trovano a Forio, nella splendida baia di Citara, e sono il parco termale più grande di Ischia, con ben 20 piscine (3 delle quali di acqua marina) a temperature fra i 28 e i 40 gradi. Il parco vanta anche una grandissima spiaggia attrezzata, tre punti ristoro, una Spa, una grotta di vapore e altre zone dedicate al wellness.

Leggi anche: I Giardini Poseidon di Ischia

Ho una giornata sola: quale scelgo tra il Negombo e il Poseidon?

I due parchi sono entrambi molto belli e con due giorni a disposizione vale la pena di visitarli entrambi, ma se dovete sceglierne uno solo, qui vi elenchiamo i pro e i contro di entrambi:

  • Pro Negombo: tante zone in ombra, vegetazione suggestiva, deposito bagagli e oggetti personali gratuito, ampia scelta per il pranzo, nessun obbligo di cuffia.
  • Contro Negombo: tante scale da salire e scendere
  • Pro Poseidon: il maggior numero di piscine, la pulizia impeccabile, poche scale.
  • Contro Poseidon: scelta limitata per il pranzo, obbligo di cuffia, deposito oggetti personali a pagamento (50 cent a ogni apertura), molto esposto al sole con poche zone in ombra. Considerate inoltre che al Poseidon l'accesso a tutta l'area termale è interdetto ai bambini sotto i 12 anni. Al Negombo invece è solo vietato l'uso delle piscine termali, ma i bambini possono seguire i genitori in tutte le aree del parco. In entrambi i casi possono stare tranquillamente in spiaggia e nelle piscine di acqua di mare.

3. Parco termale Castiglione

A Casamicciola Terme sorge il lussuoso complesso termale Castiglione, con 9 piscine a temperature diverse (dai 32 ai 40 gradi), idromassaggi, saune e vasche riempite con acqua di mare. Questo parco termale è ideale per le donne in gravidanza e le famiglie con bambini, a cui è dedicata in modo particolare la piscina Perene, mantenuta costantemente alla gradevole temperatura di 30 gradi. Anche gli ospiti del parco termale Castiglione possono usufruire di fanghi, massaggi e terapie inalatorie.

4. Terme di Cavascura

Le terme di Cavascura sono un sito molto suggestivo a poca distanza dalla spiaggia dei Maronti, una delle più popolari di tutta l’isola. Frequentate da secoli, le terme di Cavascura si sviluppano in grotte tufacee naturali con cascate bollenti e stufe vulcaniche. All’interno è attivo anche un centro benessere che propone fanghi, massaggi, bagni e docce termali.

<collapse-button>

Le terme gratuite di Ischia

A Ischia è possibile godere appieno delle virtù benefiche delle acque termali anche senza alloggiare in un hotel con centro benessere e senza pagare il biglietto di un centro termale a pagamento. Sull’isola infatti è possibile trovare diverse località in cui affiorano sorgenti termali accessibili gratuitamente.

Le terme libere più famose (e affollate!) di Ischia sono probabilmente quelle della baia di Sorgeto, non lontano da Sant’Angelo. Si possono raggiungere percorrendo una scala di 250 gradini dal bordo Panza a Forio, oppure, più comodamente, prendendo un taxi del mare da Sant’Angelo.

Un’altra opzione per fare un bagno termale e anche delle ottime sabbiature senza spendere un euro è la cosiddetta spiaggia delle Fumarole, in cui il gas vulcanico in risalita dalle profondità terrestri rende la sabbia caldissima. Le Fumarole si trovano alla fine della famosa spiaggia dei Maronti, a Sant’Angelo. Si possono facilmente raggiungere a piedi, con una passeggiata di 10 minuti, il che le rende molto affollate soprattutto nelle sere d’estate, quando molte persone cenano in spiaggia dopo aver cotto la loro cena al cartoccio nella sabbia rovente. Nella stessa zona si trova anche la Sorgente di Olmitello, conosciuta da almeno duemila anni per il potere diuretico e curativo delle sue acque termali minerali.

Per approfondire: Le terme gratuite di Ischia

<collapse-button>

Le cure termali convenzionate con l'SNN (ex Asl)

In caso di patologie è possibile fare cicli di cure termali a Ischia nei centri convenzionati con il sistema sanitario nazionale. Tutti i cittadini italiani hanno diritto a un ciclo di cure termali (fino a 12 trattamenti) per anno pagando solo il ticket. Per poter accedere a questo tipo di servizio è necessaria la prescrizione del medico curante. Tra le struttura convenzionate ci sono numerosi hotel oppure si può andare all''Ischia Thermal Center, lo stabilmento termale comunale a Ischia Porto.

FAQ - Domande frequenti

Quanto costano le terme di Ischia?

L'ingresso ai due parchi termali più famosi, il Poseidon e il Negombo, costa circa 40 euro a persona e comprende sia l'utilizzo delle piscine sia la postazione in spiaggia con lettini e ombrellone. Altrimenti si può fare tappa alle spiagge libere di Ischia con acqua termale. E in questo caso è tutto gratuito.

Le terme di Ischia sono aperte anche in inverno?

I parchi termali sono aperti da metà aprile a fine ottobre. Durante l'inverno rimangono aperti numerosi hotel con le terme, nella maggior parte dei casi dotati di piscine e centri benessere all'interno. Potete controllare su Booking.com la disponibilità di hotel apert nel periodo che vi interessa. Ovviamente restano sempre aperte le terme libere di Ischia come Sorgeto e Cavascura. Qui, grazie alla temperatura dell'acqua che supera i 30 gradi, è possibile fare il bagno anche in pieno inverno.

Dove si trovano le terme a Ischia?

Sull'isola d'Ischia ci sono oltre 30 stabilimenti termali, ognuno con proprietà terapeutiche uniche. Le terme più popolari si trovano nei comuni di Lacco Ameno, Forio e Casamicciola ma le sorgenti termali sono sparse per tutta l'isola. Molti hotel dell'isola hanno anche le loro terme all'interno della struttura.

Inspiration

Parco termale Negombo - Ischia

Il giardino delle acque termali, una visita imperdibile sull'Isola d'Ischia

Parco Termale Giardini Poseidon Ischia

Il più grande parco termale dell'isola d'Ischia.

Le terme libere di Ischia

Guida ai bagni termali gratuiti a Ischia